L’ Asset Protection: cosa proteggere?

Comunemente con il termine patrimonio si intende l’ insieme dei beni economici posseduti materialmente da una persona. Nel tempo il concetto di patrimonio si è evoluto comprendendo beni economici/materiali ed anche alcuni beni immateriali. Tra questi i rapporti interpersonali, i legami affettivi, le tradizioni, costituenti l’ unicità e la specificità del patrimonio stesso. Nei ricchi patrimoni ci sono oltre agli asset (investimenti) anche le radici dei valori, storia ed i legami interpersonali.

Una buona asset protection si basa sull’ expertise e conoscenza per un corretto utilizzo dei molteplici “strumenti di lavoro” .  Importantissimo, accedere alla “memoria storica” dell’ intero panorama dei rapporti giuridici e delle relazioni interpersonali. Come di eventuali contenziosi, per definire l’ appropriata asset protection.

asset protection strumenti

strumenti di asset protection

La pianificazione dell’ asset protection definendo le finalità, gli strumenti e le operazioni destinate alla sua tutela, alla sua integrità, alla sua unione ed alla preservazione del benessere, materiale e non, della famiglia, consente la protezione dell’ intero patrimonio familiare o dell’ impresa.

Riservatezza , separatezza, diversificazione

La riservatezza, la “minor pubblicità” è essenziale nella tutela dei beni personali. Utilizzo di veicoli societari e di intestazioni fiduciarie sono aspetti di primaria importanza nella difesa del patrimonio da possibili aggressioni. Combinando l’ applicazione dei concetti di “riservatezza” permessi dalle normative, con altri che mirano a separare una parte dei beni del patrimonio del disponente, anche solo temporaneamente, si può avere una maggior difesa dall’ aggressione di terzi. L’uso di strumenti assicurativi proteggono il patrimonio per danni patrimoniali (responsabilità in capo all’ amministratore, ai sindaci) per morte, disabilità. Lo studio della fiscalità degli asset del patrimonio determina l’ ottimizzazione della parte di imposizione diretta ed  indiretta.

Rischio/reddito

L’ attenta analisi della composizione dell’ intero patrimonio è propedeutica alla definizione del rischio/reddito dell’ intero asset. Si deve analizzare la governance familiare/impresa ed i relativi obiettivi futuri. L’ azione del professionista di asset protection  deve evitare e prevenire i potenziali rischi. Tra quelli più frequenti abbiamo l’ esempio classico di liti/contenziosi in ambito familiare. Le crisi coniugali  comportano separazioni e divorzi e la costituzione di nuove famiglie allargate con interessi in conflitto. Anche la morte o l’ invalidità della figura di riferimento della famiglia/impresa costituiscono fattori di rischio importanti. In ambito prettamente giudiziario, si ritrovano frequentemente i rischi di domande, spesso infondate, di risarcimento o richieste di denaro per contenziosi o azioni esecutive promosse da pretesi creditori. Nell’ ambito della famiglia/impresa vanno considerati anche i rischi legati alla normativa fallimentare o alle procedure concorsuali (vedi “mala gestio” dell’ impresa). Nell’ ambito fiscale, tributario ci sono costi/rischi connessi a procedure di riscossione per imposte (tributi, tasse successione) o cartelle esattoriali.

I commenti sono chiusi